Le vere protagoniste del viso: le sopracciglia
Di Silvia Tranà
Pubblicato 2 Agosto 2019

Le sopracciglia nei tempi antichi, uno “sguardo” indietro nel nel tempo

È da un po’ che ho in mente di fare una rapida panoramica che ripercorra l’evoluzione delle sopracciglia attraverso i secoli. Questo è il mio personalissimo “sguardo”. Le sopracciglia sono la parte del viso che più di altre hanno risentito dell’evoluzione delle mode. Sono loro le vere protagoniste del viso, gli indicatori facciali che incorniciano i tuoi occhi. Possono determinare la dolcezza o la durezza di uno sguardo, caratterizzano tutte le tue espressioni. Il modo di truccarsi negli anni si è modificato e le sopracciglia sono state una vera e propria cartina al tornasole delle varie epoche in Europa e soprattutto oltreoceano. Negli States sono da sempre molto attenti alla cura delle sopracciglia, quasi maniacali. Infatti proprio in America sono nati gli Eyebrow Bar (o Brow Bar), delle vere e proprie attività specializzate per la cura delle sopracciglia.

All’ultima moda

La moda ci piace un sacco! Seguiamo i trend su Instagram, in TV, sfogliamo le riviste al mare o quando facciamo anticamera per un appuntamento. Anche camminando per strada notiamo come sono vestite le persone che vediamo. Se parlo di moda pensi subito agli abiti, alle scarpe, agli accessori e magari all’Hairstyle. In senso più ampio la moda, come insieme di tendenze che influenzano i periodi storici, riguarda anche il make up e la bellezza del viso.

Trend di bellezza e sopracciglia

Negli ultimi anni ci siamo abituati alle folte e grintose sopracciglia di Cara Delevingne per poi rimanere di stucco quando Rihanna è apparsa sulla copertina Vogue UK: The September Issue con delle sopracciglia sottilissime. Avrai pensato “Ma come? Il must indiscutibile non era farsi crescere sopracciglia ‘rigogliose’ ?!” Ok. Calma. Respirazione yogistica. Per non fare scelte di look sbagliate e per non lasciarti confondere dalle immagini che vedi ovunque riflettiamo insieme. In ogni periodo storico c’è stata una moda, una tipologia di sopracciglia dominante o una forma di sopracciglia più apprezzata. Sin dalle epoche più lontane il trucco e l’apparire sono sempre stati un vezzo femminile e addirittura hanno determinano l’appartenenza alle classi sociali. Come si è evoluto il modo di “portare” le sopracciglia? Facciamo insieme un sognante e immaginifico viaggio nel tempo.

Tempi antichi: Egizi, Greci e Romani

Gli antichi egizi davano risalto alle sopracciglia e alle palpebre con linee che arrivavano fino alle tempie e venivano tracciate con bastoncini di legno. A seguito di alcune ricerche si pensa che il loro trucco avesse una funzione sia magica che antibatterica. Utilizzavano il Kohl (o Kajal nella dicitura araba). Gli antichi Greci sono il popolo che più ha prestato attenzione alla cura del corpo. In quest’epoca si usava scurire ciglia e sopracciglia con una tintura chiamata nerofumo. Pensa che, nella Grecia Antica, il monociglio era sinonimo di sensualità. Era considerato un vezzo di bellezza che solo le donne più intelligenti e desiderate potevano vantare. Spesso veniva disegnato se non lo si possedeva di natura. Gli antichi Romani, come i Greci, avevano molta attenzione per l’aspetto fisico e le sopracciglia erano spesso finte e venivano applicate, una sorta di posticcio.

Medioevo e Rinascimento

Nel medioevo, la fronte era considerata una delle parti del corpo più seducenti. Una caratteristica fondamentale per essere ritenute belle all’epoca era avere la fronte pronunciata. Le donne cominciarono così a togliersi le sopracciglia per valorizzare la fronte. Nel Rinascimento le sopracciglia dovevano essere molto sottili e venivano disegnate con il bistro, la fuliggine. Talvolta si aggiungeva del succo di bacche come pigmento.

Una piccola curiosità

Nel secolo scorso, con la nascita delle vere grandi aziende cosmetiche, il trucco diventa parte fondamentale nella vita delle donne. Al passo con i tempi le sopracciglia hanno sempre dettato lo stile in modo preciso e inconfondibile e hanno attraversato tantissime fasi negli anni. Prima di continuare il nostro viaggio, una piccola e curiosa digressione: la storia dell’azienda Maybelline.

Lash-Brow-Ine by Maybelline per ciglia e sopracciglia

Nel 1913 Thomas Lyle Williams, un giovane farmacista di Chicago, crea un prodotto a base di vasellina e polvere di carbone per rendere più scure e intense ciglia e sopracciglia. Il motivo? Sua sorella Maybel voleva conquistare un uomo e cercava un modo per sedurlo con lo sguardo, da qui l’idea che ebbe un grandissimo successo. Williams fonda così l’azienda Maybelline. Circa 2 anni più tardi vede la luce il Lash-Brow-Ine, il primo Cake Mascara, cioè un rimmel solido da prelevare con un pennello inumidito. Il Lash-Brow-Ine per ciglia e sopracciglia è un’idea d’importazione dal teatro per la precisione dal Water Cosmetique (un prodotto in cake che veniva utilizzato per scurire barbe e capelli). Il prodotto veniva venduto solo per posta. Ben presto le donne iniziarono a richiederlo nelle profumerie e nei grandi magazzini. Nel 1932, per rispondere all’enorme domanda, il Cake Mascara fu introdotto per la vendita al dettaglio.

Resta al passo con gli aggiornamenti:

iscriviti alla Newsletter!

    Autorizzo al trattamento dei dati personali per invio di newsletter, inviti ad eventi marketing e servizi analoghi, comunicazioni commerciali e/o promozionali