Sapere e saper fare: il futuro della dermopigmentazione
Di Davide Galimi
Pubblicato 8 Settembre 2020

Il trucco permanente è un settore in forte crescita: la formazione in dermopigmentazione quindi va scelta con la massima attenzione, affidandosi solo a docenti seri e autorevoli.

Oggi chi decide di diventare dermopigmentista o vuole perfezionarsi nel settore ha a disposizione tantissime accademie che propongono i più svariati corsi di formazione.
Questo è un bene, sicuramente!
Eppure il rischio di perdersi e rimanere delusi è dietro l’angolo.

Ho cominciato questo lavoro da adolescente, all’inizio ero piena di dubbi e timori, ma ho capito subito che questa sarebbe stata la mia strada e nulla avrebbe infranto i miei sogni.

Lavorare sulla pelle non era solo un mestiere, era diventata la mia missione di vita, la mia vocazione.
E lo è tuttora.

Lavoriamo con le donne, con le loro fragilità. In punta di piedi entriamo nel loro intimo e facciamo emergere la loro bellezza più profonda.

Ho studiato molto, mi sono perfezionata, ho partecipato a numerosi master fino a raggiungere i livelli più alti del mestiere.

Ma non bisogna mai fermarsi.

Mi tengo sempre aggiornata sulle modifiche normative del settore e sono molto attenta alla sicurezza dei prodotti che utilizzo.
Seguo con interesse le ultime novità del trucco permanente e spesso anticipo le tendenze.

Sono un’attenta osservatrice e nelle settimane dopo la riapertura post Covid del mio salone di bellezza avevo notato che molte clienti erano cambiate.
Abitudini ed esigenze completamente nuove sono comparse nel loro approccio al settore estetico e nelle loro routine di consumo.

Mi sono confrontata con altri operatori del settore e tutti abbiamo fatto esperienza di questi nuovi atteggiamenti che emergevano nelle nostre clienti.

Due sono stati gli elementi che ci hanno fatto più riflettere.

1. Risultati immediati e duraturi.

I trattamenti che richiedono numerose sedute prolungate nel tempo hanno perso attrattiva.
Le persone hanno fatto esperienza del lockdown e sono consapevoli che da un giorno all’altro tutto potrebbe essere di nuovo chiuso a colpi di Dpcm.
Le clienti ora vogliono risultati duraturi nel minor tempo possibile.

2. La mascherina.

Le donne hanno cominciato a truccarsi in modo nuovo e completamente diverso.
Gli occhi sono diventati protagonisti assoluti e sono più curati.
Sulle labbra, invece, è praticamente impossibile far durare un rossetto sotto il tessuto della mascherina.

Nel giro di pochissimi mesi il trucco permanente è diventato uno dei trattamenti più richiesti.
Proprio perché risponde perfettamente a queste nuove esigenze!

La dermopigmentazione offre risultati immediati e non necessita di sedute continue nel tempo.
Occhi e sopracciglia tatuati risaltano lo sguardo e la dermopigmentazione bocca permette di avere labbra curate senza sporcare la mascherina.

Inoltre, offrire servizi di dermopigmentazione nel proprio salone di bellezza ha moltissimi vantaggi, perché è un settore in forte espansione e permette un ritorno economico dell’investimento iniziale nel brevissimo periodo.

Come dicevo all’inizio, oggi tantissime accademie propongono corsi di ogni genere, ma la formazione in dermopigmentazione deve essere scelta con la massima attenzione e bisogna affidarsi solo a docenti seri e autorevoli.

Qual è la migliore formazione per diventare dermopigmentista?

 

Ovviamente, è necessario iniziare con un corso base per sopracciglia, per imparare ad applicare le principali tecniche.

Una volta presa confidenza con aghi e pigmenti, è un errore pensare che la formazione sia finita.
Bisogna essere sempre aggiornati e al passo con le nuove tendenze.

Quindi, si può decidere di specializzarsi solo sulle sopracciglia, magari frequentando corsi tematici sulle varie tecniche oppure ampliare le proprie competenze con corsi dedicati alla dermopigmentazione su occhi o labbra.

Subito dopo è consigliabile approfondire l’argomento colore con un corso su colore e camouflage per imparare a correggere tonalità e decidere con sicurezza i toni più corretti.

Entro un anno è opportuno seguire un corso sui farmaci che spieghi bene come i vari medicinali e integratori assunti dai clienti possano influire sul risultato del trucco permanente.

Importante: diffidare sempre dei corsi che coinvolgono tanti allievi

Per essere seguiti in modo accurato dal docente, la classe deve essere composta da un numero molto limitato di corsisti.
Solo così si ha la sicurezza di scendere nel dettaglio e sviscerare tematiche importantissime per l’esercizio della professione.

Come dermopigmentista, partecipo ai più prestigiosi eventi internazionali del settore e sono docente Clinita ai corsi di formazione più autorevoli che si svolgono in Italia.
Le mie allieve non sono numeri.
Mi prendo cura di loro, passo dopo passo. Infondo loro sicurezza, autostima e padronanza della tecnica.

Molte sono diventate delle dermopigmentiste di successo e sono orgogliosa dei risultati di ognuna di loro, perché i loro successi sono anche i miei.

Ecco il ricco calendario 2020/2021 con tanti corsi dedicati sia a chi decide di diventare dermopigmentista sia a chi vuole approfondire le conoscenze o perfezionare le proprie competenze.

Spero di vederti presto a uno dei miei corsi!

 

Vuoi rimanere aggiornato?

Iscriviti alla Newsletter!


    Autorizzo al trattamento dei dati personali per invio di newsletter, inviti ad eventi marketing e servizi analoghi, comunicazioni commerciali e/o promozionali